Tommaso Rubechi, classe 1991, tecnico di radiologia medica. Fin da bambino ho avuto una grande passione per l’astronomia e, più in generale, per tutto ciò che riguarda la natura e la scienza. Spinto da una grande curiosità per il mondo mi sono da sempre chiesto il “perchè” delle cose, andando a toccare con mano, osservando con i miei occhi, sperimentando in prima persona le meraviglie che ci circondano.

Ancora bambino ho ricevuto il mio primo telescopio, regalo di un nonno a cui devo molto, col quale tentai le prime osservazioni lunari con dubbi risultati. Seppur in adolescenza  accantonai il telescopio, sostituendolo con un pallone, non ho mai dimenticato di volgere lo sguardo al cielo appena si presentasse l’occasione. Negli anni universitari la svolta: la strana, e all’apparenza immotivata, decisione di acquistare  una reflex Canon. La passione per la fotografia è esplosa in poco tempo e con essa è nata un’idea, o meglio, la voglia di realizzare un sogno. Subito dopo la laurea sono partito per il primo grande viaggio fotografico in Norvegia a caccia dell’Aurora Boreale, ma non prima di aver partecipato a corsi di fotografia  base ed avanzati al fine di non farsi trovare impreparati.  Nei mesi successivi ho preso parte anche corsi di postproduzione, in particolare Photoshop, per completare le basi solide su cui costruire poi le mie esperienze. Un altro grande balzo a livello fotografico è avvenuto nel 2015 con l’iscrizione al Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo, dove ho imparato ad unificare le due grandi passioni di Fotografia ed Astronomia. La mia grande voglia di imparare mi ha portato in pochi mesi a compiere passi enormi, spostando ogni giorno più su l’asticella, e così hanno iniziato ad arrivare i primi riconoscimenti, premi e pubblicazioni, e nell’autunno 2017 mi sono ritrovato per la prima volta dall’altro lato della cattedra, durante un corso base di fotografia organizzato dal gruppo Astrofili Arezzo, nei panni del docente. Scrivo mensilmente la rubrica del “Cielo del Mese” per il nuovo Gruppo Astrofili Arezzo.E dove sono arrivato oggi? da nessuna parte. in Fotografia ed Astronomia non si smette mai d’imparare, c’è sempre qualcosa di nuovo da conoscere e chiunque, novellino o esperto che sia, ha qualcosa da insegnarti. Sentirsi arrivati è contro natura in questo mondo in continuo movimento.

skogafoss waterfall
dettifoss waterfall

“Imparerai Insegnando

Imparando Insegnerai “

Phil Collins

Vuoi saperne di più su di me? leggi anche i miei articoli e le mie esperienze di viaggio, oppure contattami!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi